frack_lovers (frack_lovers) wrote,
frack_lovers
frack_lovers

BBG: L'inizio di una leggenda

Ciao a tutti!
Siamo due carampan in preda a una turba emotiva dall'emozione e dall'onore di postare su questo spazio.
Abbiamo tanti interessi comuni, tra i quali, come avrete occasione di notare, il telefilm "Battlestar Galactica", però nella sua versione più recente.

Come mai questo sì e l'altro no? Semplice.

Questo è pieno di BELLE DONNE. E anche di BEGLI OMINI. Insomma, la beltade ci ha conquistato a prima vista. Poi il telefilm, con le sue storie e i suoi personaggi ha fatto il resto. La nostra attenzione è stata sicuramente catturata da alcuni personaggi.

Primo fra tutti, il capitano Lee "Apollo" Adama, interpretato da Jamie Bamber, che nelle foto promozionali ha sfornato un faccino da "sento qualche minaccia incombente... aiuto!".
Poi abbiamo Kara "Starbuck" Thrace, la donna più maschia di tutto il cast, con livelli di testosterone in corpo che sono di gran lunga maggiori a quelli di tutto l'equipaggio maschile messo insieme.
E come non menzionare l'affascinante "Number 6", la pericolosa ma bellissima Cylon che intreccia una relazione con il dottor Gaius Baltar per degli scopi... sì, insignificanti. Come far saltare i sistemi di difesa del pianeta Caprica XD

Non staremo ancora qui a dilungarci sui personaggi perchè ce ne sarebbero fin troppe da dire, per cui vorremmo portare all'attenzione del pubblico il motivo della nascita di questo posticino...

Come già detto prima, le foto promozionali di Battlestar Galactica hanno qualcosa di molto particolare: un capitano in incombente pericolo e una Starbuck più macha che mai. E da qui è partita, del tutto per caso, l'idea.

Ovvero dare delle parole a quelle immagini, fornire dialogo a delle espressioni troppo belle per non essere sfruttate, portare alla luce ciò che era insito negli scatti. Ed ecco nascere "Brokeback Galactica".

Ma cos'è Brokeback Galactica?

Semplice. E' una "serie per immagini", nata con lo scopo di divertirsi e far divertire, sfruttando però il lato più prettamente sessuale della storia, senza però voler mancare di rispetto alla serie, perchè, come abbiamo già specificato prima, la amiamo. Rispettando la fedele divisione degli show televisivi per stagione, anche BBG gode di una serialità suddivisa in "capitoli"; ogni immagine risulterà così essere un episodio, con un proprio titolo, e ogni tot episodi avremo una stagione. Ovviamente questo spazio, nato principalmente per ospitare questa "serie per immagini" potrà anche divagare in altre cose... ma per ora, non diremo niente di più: tutto ciò che c'è da scoprire lo scoprirete seguendo BBG. A presto quindi, con il pilot che ha dato il via al tutto!
  • Post a new comment

    Error

    default userpic
  • 7 comments